Regime dei minimi: limite ricavi primo periodo di imposta

Com'è noto, per le persone fisiche, i periodi di imposta coincidono con l'anno solare.
Particolare attenzione va prestata pertanto in caso di inizio dell'attività in regime dei minimi al fine di evitare il superamento dei ricavi o compensi annuali fissati in 30.000 euro.
La circ. 21.12.2007 n. 73 dell’Agenzia delle Entrate ha chiarito infatti che il limite di ricavi o compensi deve essere ragguagliato all’anno.

Si consideri un professionista che abbia iniziato l’attività l’4.7.2012.
Considerando che i giorni di esercizio dell’attività nel 2012 saranno 180 (dall’ 4.7.2012 al 31.12.2012), il limite di compensi sarà di  14.754,10 euro ((30.000,00 X 180)/366).
Pertanto, il professionista, per poter continuare ad adottare il regime dei minimi anche nel periodo di imposta 2013 non dovrà percepire compensi nel corso del 2012 per un ammontare complessivo superiore ad Euro 14.754,10.